Corona-virus: allarme smaltimento mascherine

mascherine antivirus ffp2 ffp3

Il problema dello smaltimento delle mascherine e dei guanti potrebbe rivelarsi una vera e propria bomba ecologica.

Purtroppo la cattiva educazione di molte persone e la loro incuria, fanno si che molti di questi dispositivi vengano abbandonati in terra, in natura, o sui marciapiedi.

Molte associazioni come il WWF, stanno lanciando l’allarme perchè stimano un numero elevatissimo di mascherine, 10 milioni, che potrebbero ritrovarsi disperse nell’ambiente.

Potrebbero servirne un miliardo al mese. Quelle monouso stanno già inquinando l’ambiente. L’esperto di Enea: “Produciamole con un solo polimero, filtri staccabili e pensiamo a contenitori davanti ai supermercati. Dobbiamo ripensare tutto”

https://www.repubblica.it/ambiente/2020/05/07/news/coronavirus_allarme_smaltimento_mascherine_non_e_sostenibile_serve_filiera_per_il_riciclo_-255932095/

In attesa di un ripensamento generale della filiera legata alle mascherine, oggi già al centro di un business che coinvolge diversi Paesi del mondo, le associazioni ambientaliste da Legambiente al Wwf stanno già lanciando ripetuti appelli per un uso responsabile di questi dispositivi.

Le immagini che arrivano dal Canada di uccellini soffocati e impigliati della mascherina, sono le prime terribili cartoline di cosa potrebbe accadere in futuro. Ecco perché, sia a livello ecologico che sanitario, dobbiamo sempre rispettare una regola obbligatoria: mai gettarle per strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *