Mascherine antivirus: con il caldo quali usare?

mascherine anti covid-19

Con questo caldo la convivenza con la mascherina diventa quasi un incubo per milioni di italiani, ma resta comunque un accessorio fondamentale nella nostra vita giornaliera.

Quale mascherina scegliere?

È importante sottolineare che, anche se fa caldo, la mascherina non intacca la nostra respirazione. Alcune persone, infatti, sono ancora scettiche riguardo all’uso di questo dispositivo, sostenendo addirittura che sia pericoloso per la nostra incolumità. In primis, per l’apporto di ossigeno; in secundis per la paura di inalare eccessive dosi di anidride carbonica. Ma è stato dimostrato più volte che non è così. Ricordiamo, però, che la mascherina è altamente sconsigliata durante un’attività motoria, in quanto durante un’attività più intensa produciamo maggiore anidride carbonica. Nella nostra routine quotidiana, però, le mascherine possono essere usate tranquillamente e l’infettivologo Bassetti suggerisce la chirurgica, scoraggiando, invece, l’uso della N95 (che sarebbe la ffp2 nella normativa americana).

Perché non va bene usare la N95?

In articoli precedenti abbiamo già parlato della differenza tra le varie mascherine, ma solo dal punto di vista dell’efficacia assoluta. Bassetti spiega che la mascherina N95 oltre ad essere più scomoda e costosa e a non aderire bene sul viso, aumenta la temperatura facciale, non lasciando fluire il calore. La mascherina chirurgica, invece, che è caratterizzata da due o tre strati di tessuto non tessuto (Tnt), costituito da fibre di poliestere o polipropilene, risulta sufficiente a proteggerci e a proteggere il prossimo, riducendo la sudorazione facciale rispetto alla mascherina tipo N95.eADV

fonte https://biomedicalcue.it/migliore-mascherina-caldo/21004/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *